Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il tribunale distrettuale di San Gallo ha condannato a sette anni di detenzione un uomo di 61 anni che ha abusato sessualmente di diversi ragazzini. Dopo aver scontato la pena l'uomo verrà internato.

La corte lo ha riconosciuto colpevole di ripetuti atti sessuali con fanciulli e ripetuta pornografia. A due dei ragazzini di cui ha abusato dovrà anche versare risarcimenti per rispettivamente 7500 e 25'000 franchi.

L'accusa aveva chiesto una pena detentiva di 7,5 anni seguita dall'internamento, mentre la difesa si è battuta per 5 anni di carcere e misure stazionarie.

I cinque membri della corte hanno sottolineato che dal 1985 l'uomo si è ripetutamente reso colpevole di atti sessuali con bambini.

Nel procedimento attuale è stato accusato di aver avuto tra il 2007 e il 2008 una relazione sessuale con un ragazzino di meno di 16 anni, con il quale si è incontrato a cadenza settimanale nel proprio appartamento. Ha inoltre abusato, tra il 2011 e il 2015, di due bimbi appartenenti alla sua cerchia familiare, uno dei quali aveva solo 8 anni. I due ragazzini sono stati filmati e fotografati mentre subivano gli abusi.

L'uomo è reo confesso e ha raccontato alla corte di essere lui stesso stato vittima di abusi da bambino. La perizia condotta dagli specialisti lo descrive come uno psicopatico, un trasgressore recidivo senza comprensione né rimorso. Neppure il passare degli anni e la maturità gli hanno impedito di compiere abusi gravi.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS