Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È Esther Friedli, compagna del presidente nazionale Toni Brunner, la candidata UDC al secondo turno dell'elezione per il rinnovo del governo cantonale sangallese. La Friedli, 38 anni e fino al 2010 aderente al PPD, è stata nominata oggi dal comitato direttivo.

Nella battaglia elettorale sostituirà Herbert Huser, presidente dell'UDC sangallese, che domenica scorsa ha mancato l'obiettivo di raddoppiare la rappresentanza del suo partito nell'esecutivo cantonale, giungendo ultimo, e che è anche stato estromesso dal Gran Consiglio avendo perso il sorteggio con un collega UDC giunto a pari merito sul piano dei voti raccolti. Huser, dopo la disfatta, ha dichiarato che si ritira da tutte le cariche politiche dal prossimo maggio.

Esther Friedli, politologa di origini bernesi e titolare di un'agenzia di comunicazioni e di consulenza nel Toggenburgo, ha organizzato la campagna di Huser e anche quella di Roger Köppel, direttore ed editore del settimanale "Weltwoche", che nello scorso autunno è stato eletto brillantemente in Consiglio nazionale tra i ranghi dell'UDC zurighese. Dopo l'uscita dal PPD si è sempre definita "senza partito", ma oggi ha dichiarato di aver aderito all'UDC, passo obbligato per essere candidata al secondo turno.

Al primo turno erano risultati eletti sei membri del governo cantonale su sette, tra cui l'uscente Stefan Kölliker (UDC), presso il quale la Friedli ha lavorato fino al 2014 nella veste di segretaria generale del Dipartimento della formazione. Al secondo turno, in programma il 24 aprile, dovrà vedersela con Marc Mächler, candidato del PLR, e con Andreas Graf, indipendente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS