Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sei tifosi basilesi che il 15 marzo 2015 avevano causato disordini a San Gallo dopo una partita di calcio contro la squadra locale sono stati condannati a pene pecuniarie e multe dagli 800 ai 1500 franchi.

Dopo il match del 15 marzo terminato 2 a 2, alcuni fan basilesi avevano lanciato pietre e petardi contro agenti di polizia invece di salire sul treno speciale noleggiato per loro e avevano pure azionato il freno d'emergenza. Cinque poliziotti erano rimasti feriti, ha ricordato il ministero pubblico sangallese.

La procura aveva permesso alla polizia di pubblicare le foto dei facinorosi in internet: dapprima col viso sfuocato, e in un secondo momento con immagini nitide.

Dopo la prima pubblicazione, due uomini si sono annunciati presso il posto di polizia. Un altro tifoso, invece, ha inoltrato ricorso contro la diffusione delle immagini video ma questo non è stato accettato, poiché la diffusione delle foto online è stata giudicata una misura proporzionata e di interesse pubblico. Dopodiché anche il ricorrente si è presentato in polizia.

Grazie alla pubblicazione dei fermi immagine, le autorità hanno ottenuto indizi da altre persone che hanno permesso l'identificazione di cinque sospettati.

Oltre ai sei decreti d'accusa pronunciati, che sono passati in giudicato, altri due procedimenti sono stati ceduti ad altri cantoni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS