Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I presunti autori dell'omicidio avvenuto ieri a Ganterschwil (SG) sono stati arrestati questa mattina poco prima delle 3:00 durante un controllo stradale a Staad (SG).

Lo ha comunicato stamane la polizia cantonale sangallese, precisando che si tratta di uno svizzero di 50 anni e di un macedone di 29 anni.

La polizia - cui i due erano già noti - ha pure identificato la vittima, uno slovacco di 36 anni. Questi stava camminando ieri verso le 13:20 su una stradina sterrata in compagnia di una donna in località Lochermoos, vicino al fiume Thur, quando è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco.

La donna è stata interrogata dalla polizia e le è stata fornita assistenza psicologica, tuttavia il movente e l'esatta dinamica dei fatti non sono ancora chiari. Non si sa se la vittima e i due assassini si siano incontrati per caso o si siano dati appuntamento e non è ancora stato appurato nemmeno quali rapporti intercorressero tra loro.

Ieri la polizia cantonale aveva lanciato un appello a eventuali testimoni indicando che i due uomini ricercati erano fuggiti in direzione sconosciuta su un'Audi A1 rossa con targhe turgoviesi. Il veicolo, abbandonato dai due uomini che hanno poi utilizzato un'altra automobile, è stato trovato nella mattinata a Goldach (SG), località adiacente a Rorschach sul lago di Costanza, indica un nuovo comunicato di polizia pubblicato nel pomeriggio.

L'arma del delitto non è stata ancora ritrovata, aggiunge la nota. La Procura di San Gallo chiederà la carcerazione preventiva dei due arrestati, conclude la nota.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS