Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - SGS, leader mondiale nelle ispezioni e certificazioni, ha realizzato lo scorso anno un utile netto di 566 milioni di franchi, in calo del 18,2% rispetto al 2008. Il fatturato è diminuito del 2,2% a 4,71 miliardi e il risultato operativo (Ebit) del 15,3% a 794 milioni, si legge in una nota diffusa stamane.
Nel 2008, il gruppo aveva registrato un utile straordinario di 113 milioni di franchi dopo l'intesa raggiunta con il governo filippino sugli arretrati, precisa SGS. Inoltre, a tassi di cambio costanti, la crescita del giro d'affari nel 2009 è stata del 2,5%. In otto comparti di attività su dieci si è registrata una progressione.
Sul piano geografico, la societa con sede a Ginevra ha messo a segno forti tassi di crescita in Cina, Africa, Europa centrale e Medio Oriente, che hanno compensato gli effetti negativi della crisi sul mercato americano e dell'Europa occidentale.
Per l'esercizio in corso, SGS prevede un incremento dei risultati. L'obiettivo è una crescita del fatturato e degli utili rispetto al 2009.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS