Navigation

SH: figlia uccide padre a coltellate, madre grave

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 luglio 2011 - 17:13
(Keystone-ATS)

Dramma famigliare nelle prime ore di oggi a Beringen, nel canton Sciaffusa. Una 21enne ha attaccato a coltellate i genitori: il padre, di 52 anni, è rimasto ucciso, la madre, di 51 anni, gravemente ferita. La giovane si è consegnata alla polizia dopo una breve fuga.

Il dramma è avvenuto nell'appartamento dalla famiglia, al pian terreno di una palazzina. Il padre è deceduto sul posto, mentre la madre è stata trasportata in ospedale con un elicottero della Rega.

La donna è fuori pericolo, ha detto nel pomeriggio all'ats il portavoce della polizia sciaffusana Patrick Caprez. La figlia è stata interrogata ma si rifiuta di rispondere alle domande degli inquirenti prima di aver parlato con il suo avvocato.

Le circostanze della vicenda non sono ancora chiarite. Il portavoce ha precisato che la giovane donna non abitava nell'appartamento, dove vivevano i genitori e un altro figlio.

È stato proprio il fratello della ragazza a lanciare l'allarme con una chiamata fatta verso le 4.30 al numero per le urgenze 144. L'informazione è quindi stata trasmessa alla polizia. Il ragazzo stava dormendo e si è svegliato per il rumore. Il giovane non è ferito, ma gli viene prestato un sostegno psicologico.

Dopo aver attaccato i genitori, la ragazza è fuggita dall'abitazione. Si è quindi presentata al posto di polizia di Beringen, dov'è stata arrestata. L'arma del delitto è stata ritrovata nell'appartamento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?