Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Royal Dutch Shell annuncia nuovi progetti per 100 miliardi di dollari per aumentare la produzione petrolifera e il taglio di altri 1.000 posti di lavoro per ridurre i costi.
Nei prossimi quattro anni il gigante petrolifero anglo-olandese punta a varare nuovi progetti di esplorazione in Qatar, Malaysia e Brasile in modo da incrementare la produzione dell'11%, pari a 3,5 milioni di barili al giorno, entro il 2012, spiega la società in un comunicato, precisando che per gli investimenti ha stanziato 28 miliardi di dollari per il 2010, e tra i 25 e i 27 miliardi dal 2011 al 2014.
"I nostri sono investimenti sostanziosi volti a raggiungere i grandi obiettivi che ci siamo prefissati per il periodo 2011-2014", ha detto l'amministratore delegato del gruppo, Peter Voser.
Per quanto riguarda l'ulteriore taglio di posti di lavoro, da completarsi entro la fine del 2011, Voser ha sottolineato che Shell è "diventata troppo macchinosa e troppo lenta nel rispondere" alle nuove dinamiche del mercato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS