Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera si trova al 24esimo posto della classifica sulla sicurezza e la pulizia delle acque nei siti balneabili, pubblicata dall'Unione europea (UE).

I bagnanti posso recarsi senza problemi nel 63% dei 210 siti elvetici: un dato sotto la media europea, ma un terzo delle acque non è stato analizzato.

Cipro, Lussemburgo, Malta, Grecia, Croazia, Germania e Italia sono sopra la media Ue del 95% dei siti in regola (su 21'000 analizzati), mentre Spagna e Portogallo figurano rispettivamente al decimo e undicesimo posto. Più giù si trova la Francia.

"È evidente che la sicurezza e la pulizia delle acque di balneazione sono importanti per la salute. Le acque (...) continuano a migliorare e questa è un'ottima notizia", ha commentato il commissario europeo all'ambiente, Karmenu Vella. Gli ultimi dati parlavano di una media europea del 94,7% di acque conformi alle norme di qualità.

Svizzera e Albania sono state incluse per la prima volta in questo rapporto. Nella Confederazione sono stati analizzati 210 siti balneari in 14 Cantoni. In 74 posti non è stato però possibile fare valutazioni, a causa di mancanza di campioni o per una chiusura dell'area. Solamente quattro siti sono risultati insufficienti. Tre di questi si trovano sul lago Lemano e uno sul Reno, a Kaiseraugst (AG).

In Italia il 96,6% di tutte le spiagge balneabili rispetta gli standard obbligatori di qualità, con un aumento dei siti al top (4377 nel 2014 contro 4309 nel 2013) e un calo di quelli insufficienti (105 contro 135), che si concentrano fra Abruzzo, Campania, Calabria e Marche. Nel caso di laghi e fiumi, il 91,4% risultano in regola, con una crescita dell'eccellenza (555 contro 497). Sei i siti chiusi l'anno scorso, tutti in Lombardia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS