Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il mercato delle sigarette elettroniche "va regolamentato nella maniera più rigorosa possibile perché, a mio parere, è pericoloso per la salute pubblica". Così il commissario europeo per la Salute, Vytenis Andriukaitis.

Davanti ai membri della Commissione ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare del parlamento europeo, il commissario rispondendo alle domande dei deputati ha ricordato che le competenze per regolamentare il settore appartengono agli Stati - così come previsto dalla direttiva tabacco approvata nel 2014 - ma la Commissione "sta cercando di raccogliere ogni tipo di informazione presso esperti e vari organismi responsabili per studiare come disciplinare il settore".

Entro l'estate l'esecutivo dell'Ue vorrebbe pubblicare uno studio sulla sigaretta elettronica, prodotto sul quale si punta a eseguire un monitoraggio di cinque anni per comprenderne gli effetti. Un periodo considerato invece troppo lungo da alcuni eurodeputati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS