Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un allarme via notifica "push" automatica sul telefonino in caso di catastrofe: ci stanno pensando negli uffici della Confederazione a Berna, come mezzo supplementare alle sirene.

Kurt Münger, portavoce dell'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP), ha confermato all'ats l'informazione in tal senso dei domenicali "Zentralschweiz am Sonntag" e "Ostschweiz am Sonntag".

Se straripano fiumi o ci sono fughe radioattive da centrali nucleari in Svizzera ululano le sirene d'allarme. Ma molti si sono abituati a sentirle quando vengono azionate per prova e non ci fanno più caso. Inoltre ci sono casi in cui le sirene suonano per qualche problema tecnico senza che nulla sia successo. E fra la popolazione, soprattutto nelle maggiori città e agglomerati urbani, sempre meno persone sanno a che servono le sirene d'allarme e come devono comportarsi. Possono dunque essere utili nuove forme d'allerta, si spiega a Berna.

Lo scorso febbraio l'UFPP ha lanciato la app Alertswiss, che consente di informarsi sui potenziali pericoli e di creare un proprio piano d'emergenza. Dal 2017 le notifiche push dovrebbero essere inviate tramite questa applicazione per smartphone. Sarebbe tuttavia soltanto il primo passo. L'obiettivo finale è di poter inviare l'allerta a tutti i cellulari, che dispongano o no della app in questione, compresi quelli dei turisti. Tecnicamente è possibile, assicura il direttore dell'ufficio federale Benno Bühlmann citato dai domenicali.

Secondo il portavoce Münger il progetto sarà avviato l'anno prossimo. Quando l'UFPP riuscirà a raggiungere l'obiettivo insieme agli operatori telecom è però ancora da vedere e anche i costi non sono stati ancora calcolati. Secondo l'ufficio federale non ci saranno problemi di protezione dei dati: sarà un tipo di comunicazione unilaterale e alle autorità non sarà comunicato chi si trova in una determinata zona e riceverà l'allerta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS