Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Mezzaluna rossa ha evacuato 1500 civili, per lo più donne e bambini, da un sobborgo di Damasco, Muadamiyat al Cham, a maggioranza ribelle e da mesi assediato dall'esercito siriano. Lo riferisce il direttore delle operazioni Khaled Erreksousse, precisando che i civili "erano molto affaticati e spaventati".

Il responsabile non ha confermato se l'evacuazione era stata consentita da un accordo tra regime e ribelli, ma ha semplicemente spiegato che la Mezzaluna rossa "aveva la garanzia di poter compiere l'operazione", che si è svolta "alle porte" di Muadamiyat, sobborgo che serve da retrovia ai ribelli per attaccare la capitale e che l'esercito colpisce quotidianamente.

"Abbiamo potuto offrire aiuto medico a coloro che ne erano privi da molto tempo, ma non abbiamo potuto evacuare i feriti", ha aggiunto.

Un video diffuso dall'agenzia ufficiale Sana ha mostrato molte donne e bambini salire a bordo di bus, con accanto volontari dell'organizzazione. Nelle immagini apparivano anche un'ambulanza della Mezzaluna e un soldato dell'esercito siriano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS