Almeno nove civili sono rimasti uccisi nelle prime ore di bombardamenti aerei governativi e russi odierni sulla Ghuta, l'area assediata a est di Damasco e ormai solo in parte controllata da miliziani anti-regime.

Lo riferiscono fonti della protezione civile locale, secondo cui una famiglia di otto persone, di cui cinque tra bambini e ragazzi, è stata sterminata a Zamalka.

Un soccorritore della stessa protezione civile è stato ucciso nei raid attribuiti alla Russia. Non è possibile verificare in maniera indipendente le informazioni sul terreno.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.