Navigation

Siria: agenti sparano ad Hama; 11 i morti, fonti anti-regime

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 luglio 2011 - 16:41
(Keystone-ATS)

Una fonte del Comitato di coordinamento della mobilitazione anti-regime di Hama, città del centro della Siria, raggiunta per telefono dall'agenzia di stampa italiana ANSA ha detto che 11 persone sono morte in una sparatoria compiuta dalle forze del regime siriano.

"Le forze di sicurezza - ha detto la fonte - e le bande di lealisti armati (shabbiha) sono arrivati attorno alle 12 nei pressi della rotonda della stazione ferroviaria (ingresso occidentale di Hama) a bordo di sei autobus e supportati da buldozzer per rimuovere le barriere erette dalla cittadinanza per impedire l'invasione dell'esercito".

"Gli agenti e gli shabbiha hanno aperto il fuoco contro le barricate e ad altezza uomo, uccidendo undici persone", ha aggiunto l'uomo, che ha però chiesto di rimanere anonimo per motivi di sicurezza. "I ragazzi - ha ripreso la fonte - avevano eretto barricate con pneumatici e cassonetti sin dalle 5 di stamani e oggi hanno risposto lanciando pietre alle forze di sicurezza, incaricate di aprire la strada ai carri armati".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?