Tutte le notizie in breve

Morte e distruzione. Qui siamo ad Aleppo

KEYSTONE/AP/KHALIL HAMRA

(sda-ats)

Il governo siriano e i ribelli hanno dato il via all'evacuazione di quattro città assediate. Lo riporta la Bbc. L'operazione, che coinvolgerà oltre 30.000 persone, è stata resa possibile grazie ad un accordo mediato da Qatar e Iran.

Circa 80 autobus sono arrivati a Rashidin, ovest di Aleppo, per portare i civili verso aeree controllate dal regime di Damasco. Lo stesso sta avvenendo a Madaya e Zabani.

L'accordo è stato raggiunto a livello locale tra l'ala siriana di al Qaida e gli Hezbollah libanesi. E prevede di fatto il trasferimento forzato di comunità sciite e sunnite lontano dalle loro cittadine di origine, ricollocate in zone rese confessionalmente "pure" dalle violenze in corso da sei anni.

Gli sciiti di Fuaa e Kafraya vengono portati nella regione di Damasco, in parte controllata da milizie sciite libanesi e irachene filo-iraniane. Mentre i sunniti di Madaya e Zabadani vengono trasferiti nella regione di Idlib, dove il regime siriano e i suoi alleati stanno ammassando le popolazioni sunnite, sempre più radicalizzate e da anni assediate lungo la strada Damasco-Homs.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve