Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 50 persone sono state uccise finora nelle violenze di oggi in Siria, secondo i Comitati locali di coordinamento (Lcc) dell'opposizione.

Intanto, l'Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus), precisa che due ribelli e cinque soldati governativi sono morti in scontri vicino al confine con Israele, nella provincia di Al Quneitra. Stamane la radio militare israeliana aveva detto che diversi colpi di mortaio erano caduti anche sulle alture del Golan occupate da Israele, senza provocare vittime.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS