Navigation

Siria: almeno3 manifestanti anti-regime uccisi

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 giugno 2011 - 17:21
(Keystone-ATS)

Almeno tre manifestanti anti-siriani sono stati uccisi oggi in alcune località del Paese dove da forze di sicurezza mentre erano in corso cortei anti-regime e altri pro-governativi. Lo riferiscono il sito di monitoraggio Rassd, che trasmette su Twitter, e i Comitati di coordinamento locali in Siria (Lccs).

Secondo le fonti, un manifestante è stato ucciso a Mayadin nella remota provincia orientale di Dayr az Zor, mentre altri due a Homs. Secondo altri attivisti, un ragazzino di 13 anni, Muhammad Nasser, è stato ucciso a Hama, a nord di Damasco.

I media governativi al momento non danno notizie di violenze, ma riportano la notizia di massicce manifestazioni pro-regime svoltesi in quasi tutte le località della Siria. I Comitati di coordinamento (attivisti) riferiscono invece di spari di arma da fuoco da parte delle forze di sicurezza che avrebbero scortato i cortei pro-regime diretti contro i sit-in e manifestazioni anti-governative.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?