Navigation

Siria: ambasciatore Usa ipotizza crimini contro umanità

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 marzo 2012 - 18:57
(Keystone-ATS)

L'ambasciatore Usa a Damasco, Robert Ford, nel corso di un audizione al Congresso degli Stati Uniti ha ipotizzato l'esistenza di "crimini contro l'umanità" da parte del regime del presidente Bashar al Assad in Siria. Ford ha sottolineato le ripetute violazioni dei diritti dell'uomo commesse dal regime soprattutto attraverso il ricorso alla tortura.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?