Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Possono esserci nuove ondate di migranti. Il numero di sfollati in Siria è molto alto. Creare una 'safe zone' in Siria è più importante che mai". Lo ha detto il ministro degli esteri turco, Mevlut Cavusoglu.

In una nota scritta il portavoce del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, Ibrahim Kalin, ha ribadito che Ankara considera l'attacco Usa in Siria una "risposta positiva" e un "passo importante" per difendere i civili da ulteriori raid. "È importante che la comunità internazionale agisca unita per porre fine alla crisi umanitaria in Siria".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS