Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I risultati finali degli esami condotti in Turchia sulle vittime dell'attacco della scorsa settimana a Idlib, nel nord della Siria, confermano l'uso di gas Sarin nel raid. Lo ha detto il ministro della Salute di Ankara, Recep Akdag.

"I campioni di sangue e urine prelevati dalle vittime, soggette all'uso di materiale da guerra chimico a Idlib, hanno confermato la presenza di acido metilfosforico isopropilico, il metabolita del gas Sarin", ha spiegato Akdag.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS