Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ankara ha duramente criticato la decisione degli Usa di armare i curdi.

KEYSTONE/EPA/CEM TURKEL

(sda-ats)

Per la Turchia "è inaccettabile" che gli Usa vogliano armare direttamente i curdi dell'Ypg in Siria, che Ankara considera "terroristi". Lo ha detto il vicepremier turco Nurettin Canikli, nella prima reazione del governo alla decisione di Washington.

"Speriamo che l'amministrazione Usa ponga fine a questo errore e abbandoni questa politica che non è utile a nessuno. Stiamo portando avanti tutte le necessarie iniziative diplomatiche e continueremo a farlo", ha aggiunto Canikli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS