Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli ispettori dell'Onu che indagano sulle armi chimiche in Siria sono arrivati stasera in Olanda, sede dell'Organizzazione per il divieto delle armi chimiche. Lo ha reso noto il portavoce dell'ente, Michael Luhan.

"L'aereo è atterrato all'aeroporto di Rotterdam verso le 17:00 - ha riferito - Una vettura deve portare i campioni in laboratorio e altri veicoli devono portare gli ispettori nella sede dell'Organizzazione".

Luhan ha anche detto che "i campioni devono essere inviati in una mezza dozzina di laboratori nel mondo, in Paesi che non siano coinvolti politicamente" nella vicenda siriana e che "ogni campione, sia che si tratti di campioni di terreno, di acqua o di sangue, deve essere diviso in due e ogni parte verrà inviata a diversi laboratori per ottenere risultati affidabili".

L'intera procedura richiederà, ha concluso il portavoce, "almeno due settimane".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS