Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stata rinviata a data da destinarsi per non precisati "ostacoli tecnici", la missione che una squadra di dieci ispettori dell'Onu avrebbe dovuto cominciare oggi in Siria sul presunto uso di armi chimiche. Lo hanno reso noto fonti delle Nazioni Unite che hanno voluto mantenere l'anonimato.

Gli ispettori, guidati dallo svedese Ake Sellström, hanno preferito "rinviare per qualche tempo" la missione, sulla quale il regime di Damasco e l'Onu avevano trovato un'intesa di massima alla fine di luglio. Gli episodi su cui dovrebbero indagare sono tre: uno riguarda il presunto uso di armi chimiche da parte dei ribelli, gli altri due da parte del regime.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS