Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente siriano Bashar al Assad ha deciso un rimpasto di governo con la nomina di sei nuovi ministri, ma senza apportare cambiamenti ai dicasteri chiave degli Esteri, della Difesa e dell'Interno. Ne danno notizia le fonti di informazione ufficiali.

I cambiamenti più importanti riguardano il ministero del Petrolio, dove viene nominato Suleiman Abbas, e quello delle Finanze, dove entra in carica Ismail Ismail.

Viene creato il ministero degli Affari sociali, affidato a una donna, Kinda Shammat, mentre al Lavoro va Hussein Hijazi. Hussein Firzat diventa ministro dell'Edilizia e Ahmad Qadiri dell'Agricoltura.

Dall'inizio della crisi, nel marzo del 2011, Assad ha proceduto a diversi rimpasti di governo, l'ultimo dei quali nell'agosto scorso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS