Navigation

Siria: attivisti, 14 uccisi tra Homs e sobborgo Damasco

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 giugno 2011 - 16:07
(Keystone-ATS)

È salito a 14 manifestanti uccisi il bilancio provvisorio, fornito da attivisti siriani, della repressione odierna da parte delle forze di sicurezza di Damasco, a Homs e in un sobborgo della capitale. Lo riferiscono i siti di monitoraggio Rassd e dei Comitati di coordinamento locale in Siria (Lccs), che confermano quanto riferito in precedenza dalle tv panarabe al Arabiya e al Jazira.

Intanto poco fa la tv panaraba saudita al Arabiya ha dato notizia di una spaccatura all'interno della Prima divisione dell'esercito siriano a Kiswa, sobborgo di Damasco. Secondo le notizie, non confermate da fonti indipendenti, sarebbe in corso uno scontro a fuoco tra militari dell'esercito regolare e agenti delle forze di sicurezza proprio dove in precedenza - secondo attivisti - sarebbero stati uccisi dagli agenti otto manifestanti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?