Navigation

Siria: attivisti, 40 soldati disertori uccisi a Damasco

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 ottobre 2011 - 10:48
(Keystone-ATS)

Circa 40 soldati siriani disertori sono rimasti uccisi stamani in violenti scontri a fuoco con le forze fedeli al presidente Bashar al Assad alla periferia della capitale, nei pressi dell'aeroporto militare di Dumayr. Lo riferiscono i Comitati di coordinamento locale, principale piattaforma di attivisti anti-regime.

Citato dalla tv panaraba al Jazira, un portavoce dei Comitati responsabile della provincia di Damasco ha detto che "circa 40 militari disertori sono stati uccisi in scontri con esercito (governativo) e shabbiha (milizie lealiste)".

Gli uccisi facevano parte - prosegue la fonte - di un gruppo di 65 militari, tra cui un colonnello e alcuni tenenti e sottotenenti, che si sono ribellati agli ordini. "I corpi delle vittime sono stati gettati in una fossa comune poco lontana dalla cittadina di Dumayr". Non si hanno ulteriori notizie sulla sorte degli altri disertori.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?