Navigation

Siria: attivisti, 40 uccisi in attentati Aleppo

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 ottobre 2012 - 11:22
(Keystone-ATS)

La raffica di attentati con autobomba compiuti stamani nel centro di Aleppo avrebbe ucciso una quarantina di persone, tra militari e civili.

Lo riferiscono fonti sul posto citate dall'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), che si avvale di una fitta rete di attivisti sul terreno.

L'agenzia ufficiale siriana Sana e la TV di Stato hanno confermato le avvenute esplosioni nel centro di Aleppo, precisando che tre autobomba sono state fatte detonare nella piazza Saadallah al Jabiri, dove tra l'altro ha sede il Circolo degli Ufficiali.

Secondo le ricostruzioni e le foto disponibili sul sito degli attivisti di Aleppo, le esplosioni hanno colpito almeno tre edifici affacciati sulla piazza Saadalla al Jabiri, radendo al suolo il Circolo degli Ufficiali, danneggiando pesantemente un albergo all'angolo di via Shukri al Quwwatli e la sede della compagnia di telefonia cellulare MTN.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?