Navigation

Siria: attivisti, 9 militari governativi uccisi da disertori

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 ottobre 2011 - 15:19
(Keystone-ATS)

Nove militari governativi siriani, tra cui un ufficiale, sono stati uccisi oggi da presunti disertori nella regione centrale di Hama, in un agguato simile a quello sferrato ieri da altri soldati unitisi ai manifestanti civili anti-regime e che aveva ucciso sette agenti delle forze fedeli al presidente Bashar al Assad.

Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), secondo cui uomini armati, probabilmente disertori, hanno aperto il fuoco con un lanciagranate contro un mezzo dell'esercito regolare su cui viaggiavano i militari nei pressi di Hamra, località nella regione centrale di Hama.

In un episodio analogo a Maarrat an Numan, nel nord-ovest, sei soldati governativi sono rimasti feriti, proprio nei pressi dove ieri altri presunti disertori hanno ucciso sette lealisti, tra cui un ufficiale. Scontri tra disertori e governativi si sono intensificati nelle ultime settimane non solo nella regione nord-occidentale di Idlib, ma anche in quella centrale di Homs e nei sobborghi nord-orientali di Damasco.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?