Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Siria: attivisti, almeno 21 i morti oggi

Sono proseguiti anche oggi i bombardamenti e gli scontri tra forze governative e ribelli in varie città della Siria, tra cui il quartiere di Qadam a Damasco, secondo i Comitati locali di coordinamento dell'opposizione, che forniscono un bilancio di almeno 21 persone uccise, tra le quali quattro soldati disertori.

Bombardamenti intensi sono segnalati anche su località nella provincia di Hama - con un bilancio di non meno di nove morti - a Homs, sul quartiere di Khalidiya, e su villaggi intorno a Daraa verso la frontiera con la Giordania.

L'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) parla da parte sua di quattro civili e due ribelli rimasti uccisi in scontri con le forze di Damasco nel quartiere di Bab Amro a Homs e due civili morti sotto i bombardamenti a al Quseir, vicino alla stessa Homs. Nella provincia di Hama, aggiunge Ondus, sei persone, tra cui un ufficiale delle forze ribelli, sono morte nel villaggio di Al Treimseh e "diversi soldati governativi" sono stati uccisi in un attacco ad un posto di blocco vicino al villaggio di Al Jamilah.

L'agenzia governativa Sana afferma che "tre terroristi" sono stati uccisi dalle forze governative a Khabab, nella provincia di Daraa, mentre "pesanti perdite" sono state inflitte ad un altro "gruppo terrorista armato" a Al Rabia, nella provincia di Lattakia, mentre altri membri del commando "sono fuggiti verso la Turchia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.