Navigation

Siria: attivisti, almeno 72 uccisi oggi

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2012 - 20:04
(Keystone-ATS)

Almeno 72 persone sono state uccise nelle violenze di oggi in Siria, secondo i Comitati locali di coordinamento (Lcc) dell'opposizione. Il bilancio più grave è quello segnalato a Damasco e nei suoi sobborghi, dove secondo gli Lcc 32 persone sono morte. Secondo la stessa fonte un uomo, Hamada Hussein al Rahil, e i suoi quattro figli, due maschi e due femmine, sono rimasti uccisi in un bombardamento aereo nel villaggio di Jisr al Ras, nella provincia di Hama.

L'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) segnala scontri tra ribelli e soldati lealisti, accompagnati da bombardamenti governativi, a Dayr az Zor e Rastan, nella provincia di Homs, oltre che ad Aleppo, la città più popolosa del Paese, dove bombardamenti sarebbero stati effettuati sui quartieri di Sakhour, Hanano e Al Salhin.

La stessa fonte parla di un assalto lanciato dalle truppe governative contro il quartiere di Hajar al Aswad a Damasco. Scontri sono segnalati anche nel vicino campo palestinese di Yarmuk.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?