Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'esercito siriano ha lanciato la sua offensiva ad Aleppo. Lo riferiscono gli attivisti vicini agli insorti.

I rinforzi militari che da diversi giorni si ammassano alla periferia della seconda città della Siria, "si dirigono verso il quartiere Salaheddine, che conta il più grande numero di ribelli e dove sono avvenuti i combattimenti più violenti dall'inizio del conflitto", ha detto Rami Abdel Rahmane, presidente dell'Osservatorio siriano dei Diritti dell'Uomo (Osdh). "Si può dire che l'assalto è cominciato", ha aggiunto.

BBC: resistenza quasi impossibile

Una resistenza incredibilmente difficile se non impossibile: così Ian Pannel della Bbc, uno dei pochi reporter stranieri a trovarsi in queste ore con i ribelli ad Aleppo, descrive la missione dei miliziani dell'Esercito libero asserragliati in alcuni quartieri della capitale economica della Siria.

"Hanno poche armi e sono pochi", riferisce Pannel, nel suo ultimo servizio apparso poco fa sul sito Internet della Bbc, riferendosi ai ribelli.

Il reporter britannico si trova nei pressi di Salah ad Din, uno delle roccaforti dei miliziani nella parte occidentale di Aleppo: "la potenza di fuoco che hanno di fronte è così schiacciante e Aleppo è così importante per il governo del presidente Assad che resistere sarà incredibilmente difficile, se non impossibile".

Almeno 30 uccisi in varie località

È intanto di 30 uccisi in Siria il bilancio provvisorio fornito stamani dal Centro di documentazione delle violazioni (Vdc), che offre una lista dettagliata e circostanziata delle vittime. Il Vdc riferisce di nove vittime nella regione di Idlib, otto nei sobborghi di Damasco e nella capitale, quattro a Dayr az Zor, tre a Hama, altrettanti a Daraa, due ad Aleppo e uno a Homs.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS