Navigation

Siria: attivisti, sospesi collegamenti ferrovie Aleppo-Homs

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 ottobre 2011 - 16:57
(Keystone-ATS)

La società siriana delle ferrovie ha sospeso fino alla fine dell'anno i collegamenti tra Aleppo, nel nord del Paese, e le due città della regione centrale, Hama e Homs, entrambe teatro da mesi della repressione governativa delle manifestazioni anti-regime. Lo riferisce il sito del quotidiano panarabo al Hayat, citando gli attivisti dei Comitati di coordinamento locali.

Sul sito ufficiale della società delle ferrovie non appare nessun comunicato. Nessun responsabile delle stazioni di Aleppo e Hama ha risposto alle chiamate telefoniche effettuate dall'ANSA per verificare la notizia. Domenica scorsa, l'agenzia ufficiale Sana aveva denunciato un attentato compiuto da non meglio precisati terroristi nella regione nord-occidentale di Idlib al passaggio di un treno merci, finito poi fuori dai binari. Si tratta del secondo episodio del genere riportato dai media governativi in sette mesi di proteste e repressione.

Per gli attivisti citati da al Hayat, con la sospensione dei collegamenti ferroviari tra Aleppo e il centro del Paese il regime mira a isolare ancor di più la prima città siriana dal resto degli epicentri della rivolta. Testimoni oculari riferiscono da mesi di numerosi posti di blocco sull'autostrada Damasco-Aleppo, sulla direttrice sud-nord.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?