Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno quattro persone sono state uccise oggi quando ribelli siriani jihadisti hanno fatto esplodere un'autobomba nei pressi di Hama. Ne danno notizia l'agenzia governativa Sana e l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), con informazioni diverse però sull'obiettivo dell'attentato e sullo stato delle vittime, cioè se si tratti di civili o militari.

Secondo la Sana l'esplosione, avvenuta nella cittadina di Salamiya, ha preso di mira quattro camion che trasportavano aiuti umanitari forniti dalla Mezzaluna rossa siriana.

L'agenzia riferisce di quattro morti e nove feriti. Tra gli uccisi vi sarebbe il conducente di uno dei mezzi pesanti. Secondo l'Ondus, invece, sono sei i morti, tutti soldati delle forze governative o miliziani delle forze di difesa lealiste. L'ong afferma che è stato un attentatore suicida a farsi saltare in aria a bordo della vettura ad un posto di blocco.

SDA-ATS