Navigation

Siria: Ban Ki-moon, violenza "oltremodo rivoltante"

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 agosto 2011 - 09:21
(Keystone-ATS)

Il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, ha definito ieri "oltremodo rivoltante" la violenza con cui il regime siriano reprime le proteste, aggiungendo che tenterà di parlare nuovamente con il presidente Bashar al Assad.

"Il mondo ha visto il deterioramento della situazione in Siria con profonda inquietudine - ha detto Ban dopo l'approvazione dal parte del Consiglio di sicurezza della dichiarazione di condanna delle violenze - Ma gli avvenimenti di questi ultimi giorni sono oltremodo rivoltanti". "Continuare così - ha sottolineato - non è sostenibile", Assad "non può e loro non possono continuare a uccidere il proprio popolo".

Il segretario generale dell'Onu ha quindi rinnovato l'appello al presidente siriano perché fermi la violenza, attui le riforme promesse e permetta alle organizzazioni umanitarie di recarsi nel Paese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?