Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Alla fine di una maratona trascinatasi nella notte, l'accordo sulla Siria a Monaco (D) viene raggiunto, le ostilità dovranno cessare entro una settimana e gli aiuti umanitari dovranno poter accedere in alcune zone "subito", entro il weekend.

Lo prevede il documento approvato dall'International Syria Support Group (Issg). È l'esito di una difficile giornata di trattative, tenute alla presenza di delegazioni di 17 Stati, segnate da uno scontro, inizialmente, proprio sul cessate il fuoco. I membri dell'Issg si impegnano a esercitare la loro influenza per una immediata e significativa riduzione delle violenze che porti alla fine delle ostilità in tutta la nazione entro una settimana, si legge nell'atto finale.

"Siamo lieti di dire che è stato raggiunto un accordo a Monaco, che ci sono stati dei progressi e che questo migliorerà la vita quotidiana dei siriani", ha detto il segretario di Stato statunitense John Kerry, presentando il documento.

Oggi l'Onu riunirà alle 16 una task force, composta da membri di Paesi dell'Issg per un piano delle Nazioni unite sugli interventi umanitari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS