Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La conferenza Ginevra 2 sulla Siria si terrà il 23 novembre. Lo ha confermato il segretario generale della Lega Araba, Nabil Elaraby, in una conferenza stampa al termine del suo incontro con l'inviato per la Siria Lakhdar Brahimi, che ha cominciato dal Cairo un suo tour della regione. Nei giorni scorsi il vicepremier siriano Qadri Jamil aveva annunciato le date del 23 e 24 novembre per la conferenza di pace.

"Ci sono molte difficoltà da superare perché la conferenza abbia successo", ha spiegato el Araby, sottolineando che i preparativi sono in corso. "La situazione in Siria è tragica a causa dei combattimenti in corso", ha aggiunto Brahimi, secondo il quale mettere fine alla crisi siriana è "necessario e urgente".

Brahimi ha indicato che dopo il Cairo, la sua missione lo porterà in Qatar e in Turchia, due paesi che sostengono l'opposizione siriana, in Iran, che appoggia il regime di Bashar el Assad, e in Siria, prima di andare a Ginevra per incontrare nuovamente i rappresentanti russi e americani.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS