Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno due avamposti militari turchi nella provincia di Hatay, alla frontiera con la Siria, sono stati attaccati nelle scorse ore da colpi di mortaio giunti dall'altra parte del confine, senza provocare vittime.

Lo fanno sapere le forze armate di Ankara, precisando di aver immediatamente risposto al fuoco.

Secondo l'esercito, il primo attacco è giunto dalla regione di Afrin, controllata dai curdi-siriani del Pyd, che la Turchia considera terroristi nonostante l'appoggio di Usa e Russia nella lotta al sedicente Stato islamico (Isis).

Il secondo attacco è invece stato portato a tre ore di distanza da un'area ritenuta sotto il controllo delle forze leali al presidente Bashar al Assad.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS