Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Conclusa l'evacuazione del sobborgo ribelle di Homs, Al Waer (foto d'archivio)

Keystone/EPA SANA/SANA HANDOUT

(sda-ats)

Con la partenza degli ultimi 300 miliziani insorti e decine di loro familiari si è conclusa oggi l'evacuazione di Al Waer, l'ultimo sobborgo della città siriana di Homs che rimaneva nelle mani dell'opposizione armata. Lo rendono noto media governativi e attivisti.

La partenza è avvenuta nell'ambito di un accordo locale, simile ad altri che hanno portato a simili evacuazioni in altre aree siriane per anni controllate dagli insorti e sottoposte ad assedio da parte delle forze lealiste. Gli sfollati da questo sobborgo di Homs sono diretti a Jarablus, località al confine con la Turchia controllata da forze ribelli alleate di Ankara.

Secondo l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), inizialmente da Al Waer, sotto assedio dal 2013, dovevano partire in tutto 12'000 persone. Ma quelli che hanno lasciato il sobborgo sono in realtà oltre 20'000, perché molti hanno deciso di andarsene temendo di doversi arruolare nelle file dell'esercito governativo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS