Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha condannato la detenzione di 43 caschi blu nel Golan da parte di gruppi armati e ne ha chiesto la liberazione "immediata e senza condizioni". Lo ha reso noto la presidenza di turno britannica.

I Quindici hanno fatto appello a tutte le parti perché collaborino "in buona fede" con la missione Undof per consentirle di operare liberamente e garantire la sicurezza del suo personale. "Nella zona di separazione tra Siria e Israele non dovrebbero esserci altre forze militari che quelle dell'Onu", si sottolinea nella dichiarazione che ribadisce la condanna "per l'aumentato uso da parte di elementi dell'opposizione siriana e di altri gruppi di ordigni esplosivi improvvisati che minacciano la sicurezza e l'incolumità del personale Onu".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.