Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un convoglio di 27 camion del Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr), della Mezzaluna rossa siriana e delle Nazioni Unite ha raggiunto ieri per la prima volta dopo mesi diversi villaggi della regione di Al Houleh, a nord di Homs.

Lo scopo è di fornire cibo, acqua e medicine per più di 70 mila persone. L'ultimo convoglio era giunto nell'ottobre del 2015, ha precisato una portavoce a Ginevra.

Una squadra di ingegneri idrici del Cicr ha inoltre lavorato per migliorare le condizioni dei pozzi che costituiscono la sola fonte di acqua pulita. Un secondo convoglio è previsto nei prossimi giorni, precisa il Cicr in un comunicato.

Al Houleh è in stato di assedio dal 2012 ed è stato teatro di pesanti combattimenti. La recente quiete nei combattimenti ha permesso alle organizzazioni umanitarie di accedere alla zona. La scorsa settimana, un altro convoglio congiunto aveva potuto consegnare aiuti destinati a oltre 60 mila persone nelle zone assediate di Madaya, Zabadani, Foua e Kifraya.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS