Navigation

Siria: corpi giornalisti uccisi arrivati in Francia

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 marzo 2012 - 13:17
(Keystone-ATS)

Sono arrivati questa mattina a Parigi i corpi della giornalista americana Marie Colvin e del fotografo francese Remi Ochlick, uccisi il 22 febbraio scorso a Homs nel corso di un bombardamento sul quartiere di Bab Amro, in quel momento in mano ai ribelli. Lo ha reso noto l'ambasciatore francese in Siria, Eric Chevallier.

All'aeroporto parigino di Roissy ad attendere le bare dei due reporter provenienti da Damasco c'era la famiglia di Ochlick, il cui corpo verrà sepolto in Francia. È probabile che nei prossimi giorni il corpo di Marie Colvin sarà rimpatriato negli Stati Uniti.

Inizialmente, Ochlick e la Colvin erano stati sepolti ad Homs dai ribelli. In un secondo tempo, i loro corpi erano stati recuperati dall'esercito siriano che aveva riconquistato la cittadina roccaforte dei ribelli e che poi li ha consegnati all'ambasciatore francese in Siria e a un rappresentante dell'ambasciata polacca, che cura gli interessi degli Stati Uniti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?