Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le forze curde dell'Ypg, che tra l'altro hanno combattuto l'Isis nella città siriana di Kobane, hanno 'giustiziato' per rappresaglia almeno 20 civili arabi, di cui 2 minorenni, nei territori riconquistati recentemente nella provincia di Al Hasakah.

Lo afferma l' Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus). Le esecuzioni sono avvenute a Ras al Ayn. Nella vicina Tal Tamer, cittadina a maggioranza cristiana, i curdi hanno distrutto alcune case accusando i proprietari di essere sostenitori dell'Isis.

Diverse case, precisa l'ong, sono state rase al suolo con bulldozer o date alle fiamme a Tal Tamer e nei villaggi vicini, nella Valle del Khabur.

Con un'offensiva lanciata in febbraio, l'Isis si era impadronito di decine di villaggi cristiani in questa regione, costringendo i residenti ad una fuga di massa e prendendone circa 250 in ostaggio. Una ventina di loro sono stati finora rilasciati, mentre per la liberazione degli altri lo Stato islamico chiede il pagamento di riscatti.

L'Isis ha dovuto ritirarsi questa settimana dalla regione a causa della controffensiva curda, appoggiata dalle milizie armate cristiane e sostenuta dai raid aerei della Coalizione internazionale a guida americana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS