Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'inviato speciale dell'Onu Staffan de Mistura ha messo in guardia dal rischio di un "fallimento" dei negoziati di Ginevra che, appena cominciati, mostrano tutta le difficoltà di far dialogare i belligeranti.

"Ma se c'è un fallimento questa volta, dopo le due precedenti riunioni a Ginevra sulla Siria, ebbene allora non c'è più speranza", ha aggiunto.

La giornata di ieri è stata molto complicata, offrendo un'immagine di confusione totale, a conferma delle difficoltà a superare il divario tra diplomazia e realtà sul terreno: il regime siriano sostiene di non avere un partner con cui negoziare, l'opposizione esige misure umanitarie immediata a favore dei civili e accusa la comunità internazionale di cecità di fronte alla tragedia.

Lunedì De Mistura aveva dichiarato che erano ufficialmente partiti i negoziati indiretti tra le due parti e aveva aggiunto di sperare di "ottenere qualcosa" entro l'11 febbraio. Ma di fronte alle difficoltà delle ore successive, ieri ha affermato alla Bbc online: "la fiducia tra le delegazioni presenti ai colloqui di pace "è pari a zero" e i colloqui sono una vera e propria sfida "tutta in salita".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS