Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'inviato speciale dell'Onu per la Siria, Staffan De Mistura, ha presentato alle autorità e alle opposizioni siriane un piano per la transizione politica e la lotta al terrorismo nel Paese sconvolto da più di quattro anni di violenze.

Lo riferisce oggi il quotidiano panarabo al Hayat che pubblica in anteprima stralci del documento inviato da De Mistura al governo e alle opposizioni siriane.

Il piano del diplomatico italo-svedese ricalca le proposte già avanzate nel documento presentato a Ginevra nel 2012, e noto come "Ginevra 1". De Mistura si trova oggi a Beirut dove ha incontrato il vice ministro degli esteri iraniano Hossein Amir-Abdollahian.

Il piano, più volte respinto dalle parti, si articola in tre fasi: formazione di una commissione di transizione composta da membri del regime e delle opposizioni e con poteri esecutivi; creazione di un consiglio militare congiunto tra governo e opposizioni e chiusura di "alcune" agenzie di repressione del regime; formazione di un "Congresso nazionale siriane" che prepari la strada per elezioni presidenziali e legislative sotto la supervisione dell'Onu.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS