Navigation

Siria: Erdogan, pattugliamenti con la Russia da venerdì

I pattugliamenti militari congiunti di Turchia e Russia nel nord-est della Siria dovrebbero cominciare dopodomani. Keystone/EPA/AHMED MARDNLI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 ottobre 2019 - 14:41
(Keystone-ATS)

Inizieranno venerdì i pattugliamenti militari congiunti di Turchia e Russia nel nord-est della Siria, concordati a Sochi la scorsa settimana tra i presidenti Recep Tayyip Erdogan e Vladimir Putin.

Lo ha detto lo stesso Erdogan in un discorso al gruppo parlamentare del suo partito, l'Akp, ad Ankara, avvertendo che il suo paese "risponderà nel modo più duro a ogni attacco" che dovesse giungere dalle milizie curde. "Se necessario, espanderemo la nostra zona di sicurezza", ha aggiunto Erdogan.

Stamani il ministero della difesa di Ankara ha confermato la conclusione dei colloqui con la delegazione militare di Mosca giunta in Turchia per preparare i pattugliamenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.