Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I curdi siriani "Pyd e Ypg devono essere esclusi dal cessate il fuoco" che dovrebbe iniziare sabato in Siria, "esattamente come lo è Daesh", cioè l'Isis. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

"Tutti dovrebbero accettare che il Pyd e l'Ypg sono rami del Pkk" curdo, ha ribadito Erdogan. "Questa organizzazione deve far scoppiare le sue bombe in altri posti oltre che ad Ankara per essere riconosciuta come un ramo del Pkk?", ha aggiunto, criticando gli alleati - in particolare gli Usa - per la mancanza di uno "spirito di alleanza" nella decisione di non riconoscere Pyd e Ypg come gruppi terroristici, come chiede Ankara.

"In linea di principio sosteniamo un cessate il fuoco che permetta ai nostri fratelli siriani di respirare", ha aggiunto Erdogan, esprimendo però preoccupazione perché "questo accordo fornisce un chiaro aiuto al regime di Assad" e potrebbe quindi portare a "nuove tragedie".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS