Navigation

Siria: Francia, "raid prossime settimane"

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 settembre 2015 - 09:07
(Keystone-ATS)

Il ministro della Difesa francese, Jean-Yves Le Drian, ha annunciato raid aerei dei Rafale di Parigi contro le postazioni dell'Isis in Siria "nelle prossime settimane".

Lunedì il presidente François Hollande aveva confermato che dopo i voli di ricognizione di questi giorni ci saranno incursioni aeree, giudicandole "necessarie".

Intervistato dalla radio France Inter, Le Drian ha risposto che i caccia francesi - che effettuano voli di ricognizione sulla Siria dallo scorso 8 settembre - passeranno all'azione "appena avremo obiettivi ben identificati".

Sull'eventualità di un appoggio anti-Isis al presidente Bashar al Assad, Le Drian ha detto che questi "non è la soluzione. Se ne deve andare al più presto possibile, in Siria serve una soluzione politica. Il nostro nemico è Daesh, Assad è il nemico del suo popolo".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.