Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Germania ha deciso di unirsi all'appello contenuto in un documento firmato ieri a margine del G20 da undici Paesi per una reazione internazionale "forte" dopo l'attacco con armi chimiche del regime di Assad. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Guido Westerwelle. Berlino non aveva firmato il documento.

"Dopo aver visto questa posizione eccellente e molto saggia dell'Unione europea, la cancelliera Merkel ed io abbiamo deciso di sostenere" la dichiarazione firmata da undici Paesi a margine del G20, ha spiegato Westerwelle.

Nel documento si sostiene la necessità di una risposta "forte" della comunità internazionale all'attacco chimico compiuto da Assad ma non c'è alcuna menzione all'uso della forza e all'attacco voluto da Stati Uniti e Francia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS