Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Giordania ha deciso di allestire campi profughi alla frontiera con la Siria per accogliere le migliaia di rifugiati che arrivano dal vicino Paese. Una decisione finora evitata nel timore di creare dissapori con Damasco, ma giudicata non più rinviabile a causa dell'aumento costante dell'afflusso.

Il governo di Amman ha annunciato che i campi saranno gestiti dall'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr). Funzionari dell'Unhcr hanno sottolineato che la decisione contribuirà ad alleggerire la pressione sulle comunità locali e consentirà di offrire ai profughi i necessari servizi, in particolare assistenza sanitaria e istruzione per i bambini.

Il primo ministro giordano Fayez Taraneh ha stimato che siano non meno di 130 mila i profughi siriani giunti in Giordania dall'inizio della crisi, 16 mesi fa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS