Navigation

Siria: giornalisti feriti a Croce Rossa, portateci via

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 febbraio 2012 - 18:38
(Keystone-ATS)

I due giornalisti occidentali rimasti feriti martedì a Homs sono stati visitati da membri della Croce Rossa nell'ospedale da campo in cui sono ricoverati e hanno chiesto di essere evacuati e portati immediatamente a Beirut. Lo riferiscono attivisti dell'opposizione citati dalla televisione panaraba Al Jazira.

I due feriti, la francese Edith Bouvier, collaboratrice di Le Figaro, e l'irlandese Paul Conroy, fotografo del Sunday Times, avevano lanciato appelli ieri attraverso video diffusi dagli attivisti in cui chiedevano di essere evacuati. Ieri l'ambasciatore francese in Siria, Eric Chevallier, richiamato due settimane fa a Parigi per consultazioni, è tornato a Damasco apparentemente per organizzare l'evacuazione.

A Homs è bloccato anche un altro cittadino francese, William Daniels, fotografo della rivista Time, rimasto illeso. Nell'attacco a colpi di mortaio avvenuto martedì su una casa del quartiere di Bab Amro, trasformata in improvvisato centro stampa dagli oppositori, sono morti l'americana Marie Colvin, inviata del Sunday Times, e il francese Remi Ochlik, fotografo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?