Una donna britannica catturata in Siria da militanti di al-Qaida e detenuta per sette mesi è stata rilasciata dopo avere informato i suoi legali con un messaggio WhatsApp. Lo afferma The Guardian online.

Second il giornale, la donna, 31 anni, di Londra, è stata rilasciata anche in virtù di accertati problemi psichici. Il fratello l'ha recuperata in Turchia domenica e non sarebbe in ottima salute.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.